• 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Canapa medica, a Firenze? Canapa medica, a Firenze? Nei giorni scorsi sono tornato più volte sul tema dell'uso della cannabis per finalità terapeutiche, ancora quasi impossibile nel nostra Paese, e sulla mia proposta di realizzare finalmente una filiera tutta italiana, più economica e rapida, per la produzione e la preparazione della cannabis a uso terapeutico. Ne ha parlato L'Espresso, ed anche il Sen. Luigi Manconi, presidente della Commissione p...
Fini-Giovanardi inconstituzionale: illegale è la legge Fini-Giovanardi inconstituzionale: illegale è la legge Ebbene sì, come in tanti sostenevamo, "illegale è la legge". La sentenza di incostituzionalità segna la fine ingloriosa e meritata di una legge che per otto anni ha provocato solo danni. Da tempo sostengo che la Fini-Giovanardi altro non è che il prodotto di un proibizionismo ideologico dai gravi effetti collaterali: sovraffollamento carcerario e reclusione per i tossicodipendenti, che invece do...
Come in un film... Come in un film... Come in un film... Interno giorno. Stazione di San Giovanni Valdarno. Folla infastidita e assiepata si affanna a consultare orari e a telefonare per giustificarsi e spostare appuntamenti. Io tra di loro, ugualmente arrabbiato e fortemente disagiato dai copiosi minuti di ritardo che si moltiplicano, in modo esponenziale, treno dopo treno. - "Diglielo al Presidente Rossi, che non se ne può più! Ie...
Toscana No Slot Toscana No Slot Nei giorni scorsi abbiamo fatto un passo in avanti verso una Toscana “deslottizzata”, la lotta al gioco d’azzardo patologico in Toscana è diventata legge. La legge, della quale sono stato promotore della proposta Pd, tra le azioni più rilevanti prevede incentivi per chi toglie le slot dal locale, divieti più rigidi e un marchio etico che indicherà i locali “no slot”, un’idea che rappresenta anche ...
AltreDirezioni: un blog AltreDirezioni: un blog   Da qualche giorno è attivo un mio nuovo blog su ValdarnoPost, che in poco più di un anno, è diventato un punto di riferimento per l’informazione valdarnese, coniugando la velocità e la multimedialità del web con l’attenzione puntuale alla notizia. Tra le buone idee che hanno avuto, quella di uno spazio dedicato ai blogger. Certo, definirmi un blogger mi sembra esagerato, ma mi dedicherò comun...
Pubblicato in... Diario di Enzo - Primo Piano

Segnalo l'iniziativa "Canapa Medica" che ho organizzato per venerdì 14 febbraio, alle 17.00, in Consiglio Regionale (Palazzo Panciatichi - via Cavour, 4 - Firenze):

Parleremo di uso terapeutico della cannabis, dei tanti malati che potrebbero trarne benefici, mentre solo poche decine riescono a farlo legalmente, a causa di ostacoli legali e burocratici che lo impediscono. E parleremo anche della legge regionale toscana, che per prima ha cercato di favorire l'accesso ai farmaci a base di cannabis, e degli sviluppi della normativa nazionale; della Fini-Giovanardi appena dichiarata incostituzionale, del sovraffollamento carcerario e della legalizzazione della cannabis e dei suoi derivati.

Tanti temi che si intrecciano e che tratteremo insieme al Sen. Luigi Manconi, primo firmatario di un disegno di legge sull'uso terapeutico della cannabis, e ai parlamentari David Ermini e Silvia Velo. Nell'occasione presenteremo il libro "Canapa Medica - viaggio nel pianeta del farmaco proibito" del giornalista Fabrizio Dentini, che ha raccolto decine di testimonianze dirette di pazienti.

Potrà essere con noi, grazie a un permesso del giudice, anche il medico toscano Fabrizio Cinquini, uno dei pionieri nella ricerca sulle applicazioni terapeutiche della cannabis, e che invece di stare in un istituto di ricerca è finito per alcuni mesi in un istituto penitenziario, ed ora sconta in regime di obbligo di dimora una condanna a sei anni per detenzione ai fini di spaccio.

Pubblicato in... Diario di Enzo - Primo Piano

Oggi con stupore non ho trovato su La Nazione neppure una riga sulla Giornata della Memoria e così ho scritto al Direttore:

Caro Direttore,

stamani mi sono molto stupito nel notare che La Nazione, a dif
ferenza di tanti altri quotidiani, non riportava oggi, 27 gennaio - data designata come ricorrenza internazionale dall’Assemblea delle Nazioni Unite per celebrare il Giorno della Memoria, in commemorazione delle vittime dell’Olocausto – nessun un articolo, anzi neppure una riga, sulla ricorrenza, e sulle celebrazioni, gli eventi, le iniziative che si tengono oggi proprio allo scopo di non dimenticare una delle pagine più nere della Storia. Addirittura nemmeno una nota sulle vergognose teste di maiale recapitate a Roma sui luoghi spirituali e istituzionali del popolo ebraico. 

Inoltre, dato che qualche giorno fa La Nazione aveva dedicato uno speciale al tema, appare persino curiosa la scelta di dedicare oggi una pagina di “cultura e società” a un altro 27 gennaio. Ebbene sì, non il 27 gennaio del 1945, giorno della liberazione del campo di Auschwitz, bensì il 27 gennaio dell’anno precedente, data nella quale Leningrado vede cessare l’assedio alla città da parte delle truppe tedesche. 
Certo l’eroica resistenza della città di Leningrado è una pagina di Storia importante, ed è pur vero che oggi ne ricorre il settantesimo anniversario. Ma non c’era proprio spazio, neppure per un trafiletto, sul Giorno della Memoria?

Caro Direttore io credo che non parlare oggi dell’Olocausto sia un’assenza davvero difficile da giustificare per uno dei principali quotidiani della nostra regione. Quella Toscana dalla quale centinaia di studenti partono sul Treno della Memoria, verso i campi di concentramento. Un viaggio nel quale lo scorso anno ho avuto l’onore di rappresentare, assieme al presidente Rossi, la Regione Toscana. E’ durante quel viaggio che ho ascoltato testimonianze di internati, che ho visto i luoghi dell’orrore, e ho visto anche tanti giovani toscani pensare e commuoversi. Ecco, quei ragazzi, proprio come me, non dimenticheranno.

E come giustifichiamo quest’assenza, Direttore, anche alle centinaia di giovani toscani, i nostri cittadini di domani, che oggi – 27 gennaio 2014 – riempiono il Mandela Forum per ascoltare le parole delle Istituzioni e soprattutto dei testimoni dell’Olocausto, i quali ci ripetono a ogni occasione la necessità di non dimenticare, per evitare di concedere agli assassini la più pericolosa delle indulgenze. Sembra un paradosso dimenticare proprio nel “Giorno della Memoria”.

Naturalmente continuerò a leggervi Direttore, siete una voce importante nella nostra Regione, ma anche per questa vostra responsabilità, ho sentito il dovere di sottolineare "la dimenticanza".

Cordialmente,

enzo brogi

Pubblicato in... Diario di Enzo - Appunti

Dai dati scioccanti diffusi dall'Uilpa sulle carceri italiane, emerge un triste primato per la Toscana, quello dei tentati suicidi, ben 161 nel 2013, di cui 45 a Sollicciano e 43 a Prato, le cifre più alte in Italia. Pessimi anche i dati sugli atti di autolesionismo, Sollicciano ha il più alto numero d'Italia, con 358, seguita da Pisa con 248. Tutto questo nonostante il 2013 segni un miglioramento della situazione a livello nazionale, ma il 2014 è iniziato malissimo e ha già fatto registrare due detenuti che si sono uccisi.

I dati allarmanti ancora una volta ci ricordano quanto sia urgente intervenire su una situazione emergenziale. Sovraffollamento, condizioni igieniche pessime, un ambiente malsano e fatiscente, si uniscono alla necessità sempre più impellente di individuare percorsi di rieducazione e reinserimento nella società per i detenuti, nonché alla ricerca di soluzioni alternative al carcere.

Le carceri italiane, come ha detto proprio oggi Adriano Sofri commentando la visita a Sollicano col presidente Enrico Rossi "sono luoghi di cui una qualsiasi ispezione sanitaria o civile, che prenda sul serio le norme basilari di igiene e dignità, dovrebbe immediatamente ordinare la chiusura". Ecco, dobbiamo ribadire che le nostre carceri non sono luoghi degni di un paese civile.

Su questi temi non abbasseremo la guardia e per questo il gruppo Pd in Consiglio regionale ha appena presentato una mozione, di cui sono primo firmatario, sulla tutela della salute negli istituti penitenziari toscani, ribadendo anche la necessità di cancellare la Giovanardi-Fini, una legge pessima, che anche in Toscana riguarda un quarto dei detenuti, e di cui auspico che finalmente entri nell'agenda del Governo una radicale revisione.

Nel frattempo il garante regionale dei detenuti Franco Corleone ha iniziato un percorso importante concentrandosi sulle maggiori criticità che affliggono il nostro sistema carcerario: come si dice chi ben comincia è a metà dell’opera, ma di certo ciò che lo aspetta è un’opera complessa che necessita l’impegno di tutte le istituzioni.

 

Per approfondire l'argomento: http://ristretti.it/ (Morire di Carcere - Dossier 2000-2014)

Pubblicato in... Diario di Enzo - Primo Piano
Si chiude il 2013, un altro anno che per me è stato molto intenso, in Consiglio Regionale e non solo. Come gli anni passati, ho messo tutto il mio l'impegno per la Toscana e le questioni del territorio valdarnese e provinciale, le tante situazioni che hanno avuto bisogno di una soluzione, un aiuto, un confronto.
E così tra aziende, lavoratori, scuole, sindaci, insegnanti, operatori culturali, politici, associazioni... tanti appuntamenti nel corso di un anno.

 

In Consiglio ho "messo la firma" su 8 proposte di legge, 7 interrogazioni, 2 proposte di risoluzione e 15 mozioni.

 

Tra queste, le proposte di legge di cui sono primo firmatario, una contro il gioco d'azzardo patologico (un augurio per l'anno nuovo è veder sparire tante slot dai nostri bar) e una a favore della musica contemporanea, e sono stato tra i promotori delle legge a sostegno dell'informazione toscana.

 

Tra le mozioni le vertenze del territorio, le richieste a tutela dei pendolari, e poi i temi a cui mi dedico da sempre, i diritti, la cooperazione, la cultura.

 

E l'impegno sul fronte delle carceri, la nostra pagina più nera, con le visite nei penitenziari, la richiesta di un consiglio regionale straordinario con l'approvazione di una proposta di risoluzione per le condizioni detentive, e una mozione sulla salute dei detenuti toscani appena depositata.

 

Ho sollecitato, anche con un'interrogazione, la piena applicazione delle legge che ho promosso sui farmaci a base di cannabis, che proprio in chiusura di 2013 è divenuta finalmente operativa con il suo regolamento.

 

E poi, tra tante cose, quest'anno ho vissuto l'emozione di "debuttare" su un palcoscenico teatrale, grazie agli amici del teatro di Rifredi, assieme ad attori veri, come Carlo, al quale purtroppo quest'anno abbiamo dato l'ultimo saluto.
E poi nel 2013 ho cambiato casa, adesso abito in campagna, che mi regala un nuovo punto di vista del nostro splendido Valdarno.

 

Buon 2014 a tutti!

Inizio
Prec.
1

La Vignetta del Mese - di Graziano Staino

Twitter e comunicazione pubblica - La rivoluzione in 140 caretteri

Twitter e comunicazione pubblica - La rivoluzione in 140 caretteri Il 20 giugno a Firenze, per la prima volta in Toscana, amministrazioni, aziende ed esperti del settore insieme per la nuova...


Canapa medica, a Firenze?

Canapa medica, a Firenze? Nei giorni scorsi sono tornato più volte sul tema dell'uso della cannabis per finalità terapeutiche, ancora quasi impossibi...


Il caravanserraglio dei dannati

Il caravanserraglio dei dannati Agosto in carcere è il mese più crudele... Il mio articolo su la Repubblica Firenze di domenica 28 luglio: Agosto ...


Cambio di marcia... in Regione!

Cambio di marcia... in Regione! In questa settimana il Presidente Enrico Rossi ha rafforzato la sua Giunta con l'ingresso di Vittorio Bugli e del nostro c...


Il più lungo giorno

"Il più lungo giorno", il film del 1998 di Roberto Riviello che vedeva Enzo Brogi, allora sindaco di Cavriglia, non solo co...


By Plimun Web Design

Instagram

#enzobrogi su instagram

0 // 3 Cover
1 // 3 Stamani sono stato con #enzobrogi a vedere il piccolo #teatro che l'as
2 // 3 ecco il nuovo postino assegnato a La Traiana @enzobrogi #instavaldarno
3 // 3 Il Consigliere regionale Enzo Brogi ha ribadito con forza la notorietà
gabmec
03/11/13
Stamani sono stato con #enzobrogi a vedere il piccolo #teatro che l'as
Comments 0
Likes 5
gabmec
21/09/13
ecco il nuovo postino assegnato a La Traiana @enzobrogi #instavaldarno
Comments 1
Likes 11
madeintuscany
01/08/13
Il Consigliere regionale Enzo Brogi ha ribadito con forza la notorietà
Comments 0
Likes 30







Voglio continuare a essere folle, vivendo la vita nel modo in cui la sogno e non come desiderano gli altri (Paulo Coelho)

"IN VIAGGIO", la Newsletter

La Newsletter di Enzo Brogi è un servizio gratuito, grazie al quale potrete ricevere le nostre novità, per attivare il servizio basta una semplice e veloce registrazione.



Cura del dolore con la cannabis?

Lo Scaffale

Gioventù. amore e rabbia, di Luca Telese


Ho invitato LUCA TELESE a Terranuova Bracciolini per la presentazione del suo ultimo libro...>>>

DALLA REGIONE

Caro Direttore...